Der Keil

20,00

3 disponibili

Affascinante, non impegnativo, fruttato ed elegante e ciò senza rinunciare ad un ‘incontestabile qualità: ecco come dev’essere per noi quel vino con cui ci facciamo conoscere.

Annata
Il 2020 ci ha portato un raccolto precoce con buone qualità e buone quantità. La germogliazione non è stata molto precoce, ma una primavera molto calda e un’estate equilibrata sono state ottimali per lo sviluppo delle viti, tanto che abbiamo iniziato a vendemmiare già il 25 agosto. Durante la vendemmia, ci sono state ripetute fasi di pioggia, ma con il nostro pensiero veloce e il nostro meticoloso lavoro di selezione, siamo stati in grado di portare ottime qualità in cantina. A fine settembre abbiamo raccolto la schiava nella vigna Keil. Le bacche erano di ottimale maturazione con bucce spesse e croccanti. La resa per ettaro era di 48 hl.

Posizione e terreno
Vigna “der Keil” a 250 m slm. con esposizione verso sud e vista lago, tra i vigneti più caldi dell’Alto Adige.
Le vigne centenarie radicano in terreno calcareo, argilloso- sabbioso. Il sistema d’allevamento è quello tradizionale a pergola.

Imbottigliamento
25.300 bottiglie a maggio 2021

Valori analitici
Zuccheri residui: 0,6 g/I
Alcol: 12,5 % Vol.
Acidità: fermentazione malolattica svolta 4,9 g/l

Vitigno
Schiava da viti vecchie

Vinificazione
La fermentazione è avvenuta in tini di legno, in modo spontaneo grazie ai lieviti indigeni.
Durante i cinque mesi dell’affinamento in botti di rovere e a contatto coi lieviti si sono affinati sia aroma che gusto.

Descrizione e Abbinamenti
Vino dal colore rosso rubino brillante. Al naso note delicate di ciliegie e mandorle tostate. Intenso e di facile beva, presenta un’elegante persistenza in bocca.
Darà il meglio di sé da inizio estate 2021 a fine 2024.

Temperatura di servizio
: 12 – 14 °C
L’abbinamento ideale è certamente con cibi tipici altoatesini come lo speck, ma anche primi piatti a base di pasta, carni bianche e arrosti. Interessante anche in combinazione con il pesce.